Consultazione pratiche Help Desk
Per accedere ad alcuni servizi è necessario registrarsi Accedi
Settore di appartenenza SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE Tipo di attivita' NEI DISTRIBUTORI CARBURANTE Oggetto della domanda Segnalazione Certificata Di Inizio Attivita'
Evento: Apertura
  • Servizio
    • Sportello delle Imprese
  • Responsabile del Procedimento
    • Responsabile
      Dott.ssa FILONZI LAURA
      Orario al Pubblico
      Lunedì-Maercoledì-Venerdì dalle 09:00 alle 12:30
      Mail
      pec@suap.senigallia.an.it
  • Organo competente all'adozione dell'eventuale provvedimento finale
    • Dott.sa Laura Filonzi
      telefono: +39 071/6629369
      email: l.filonzi@comune.senigallia.an.it

  • Procedimento Automatizzato (attività soggetta a SCIA)
    • La SCIA verrà sottoposta alle verifiche istruttorie di cui all'art. 19 della L. 241/90 e, in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti di cui al punto precedente, l'Amministrazione competente, nel termine di sessanta giorni dal ricevimento della segnalazione di cui sopra, adotta motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell'attivatà e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove ciò sia possibile , l'interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro un termine fissato dall'amministrazione, in ogni caso non inferiore a trenta giorni.
      In caso di dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell'atto di notorietà false o mendaci, l'amministrazione, ferma restando l'applicazione, delle sanzioni penali di cui al comma 6 dell'art. 19 della L. 241/90, nonchè di quelle di cui al capo VI del testo di cui al decreto del Presidente della repubblica 28 dicembre 2000, n.445, può sempre e in ogni tempo adottare i provvedimenti di cui al periodo precedente.

  • Strumenti di Tutela Amministrativa o Giuristizionale
    • Qualora il procedimento non si concluda, per inerzia dell'amministrazione, entro il termine previsto, la S.V. può rivolgersi, ai sensi dell'art. 2 - comma 9 ter - della L. 241/90 al Segretario Generale di questo Ente Dott. Stefano Morganti.
      Eventuali richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate all'indirizzo di posta elettronica certificata all'indirizzo comune.senigallia@emarche.it o all'indirizzo email firmando la richiesta digitalmente o, in alternativa, allegando la scansione in formato PDF-A di un documento di identità in corso di validità.

  • Disciplina Sanzionatoria
    • Chiunque esercita l’attività di commercio in mancanza della SCIA, ovvero senza i requisiti morali e professionali è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 2.500,00 ad euro 15.000,00 e alla chiusura immediata dell’esercizio.

  • Modalità di consultazione dei procedimenti in corso
    • Le SCIA/COMUNICAZIONI sono individuate dal numero di repertorio del procedimento (assegnato automaticamente dal sistema all'atto dell'inoltro, e comunicati all'utente tramite PEC). Per ciascuna pratica sono inoltre riportati la data di inoltro, il nome dell'intestatario, il nome del responsabile Suap alla quale è assegnata e lo stato di avanzamento. È possibile anche consultare i documenti già trasmessi. Si ricorda che la consultazione di ogni documento pubblicato nel presente sito può avvenire in maniera discrezionale.

  • Descrizione
    • Si intende per:

      a) somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, la vendita per il consumo sul posto, che comprende tutti i casi in cui gli acquirenti
      consumano
      il prodotto nei locali dell'esercizio o in un'area aperta al pubblico attrezzati allo scopo;

      b) area aperta al pubblico, quella adiacente o comunque pertinente al locale cui si riferisce l'autorizzazione o la SCIA;

      c) attrezzatura ed impianti di somministrazione, tutti i mezzi e gli strumenti idonei a consentire il consumo sul posto
      di alimenti e bevande;

      d) somministrazione nel domicilio del consumatore o catering, l'organizzazione di somministrazione di alimenti e bevande rivolta
      al consumatore presso
      la sua dimora, nonché presso il luogo in cui si trovi per motivi di lavoro o di studio o per lo svolgimento
      di particolari eventi quali
      cerimonie o convegni;

      e) esercizi non aperti al pubblico, quelli a cui può accedere esclusivamente una cerchia limitata ed individuabile di persone;

      f) somministrazione nelle mense aziendali, la somministrazione di pasti offerta dal datore di lavoro ai propri dipendenti ed ai dipendenti di
      altre aziende convenzionate,in forma diretta o indiretta.

      Gli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande sono costituiti da un'unica tipologia, che comprende anche
      la somministrazione
      di bevande alcoliche nei limiti previsti dalla relativa autorizzazione sanitaria.
      L'esercizio, in qualsiasi forma, di un'attività di somministrazione
      di alimenti e bevande è consentito a chi è in possesso dei requisiti morali
      e professionali (Artt.60 e seguenti L.R. 27/2009).

  • Modulistica e allegati
    • Modello Informativo

torna all'inizio del contenuto